di Diego Javier Fares

pag. 209

«AMORIS LAETITIA» E IL RINNOVAMENTO DEL LINGUAGGIO ECCLESIALE

Amoris laetitia è un avvenimento linguistico. Qualcosa è cambiato nel discorso ecclesiale. Per questo è interessante riflettere sul linguaggio familiare con cui il Papa dà forma alla sua Esortazione. Per parlare della famiglia e alle famiglie, il problema non è...


di Thomas P. Rausch

pag. 223

LA DOTTRINA AL SERVIZIO DELLA MISSIONE PASTORALE DELLA CHIESA

Papa Francesco ha detto che non ha intenzione di cambiare la dottrina, ma di rendere più pastorale il modo con cui la Chiesa affronta problemi difficili nella vita di fede. Afferma che «la dottrina cristiana non è un sistema chiuso...


di Antonio Spadaro

pag. 237

ROMA E COSTANTINOPOLI SI INCONTRANO A LESBO. L'ECUMENISMO DELLE FRONTIERE

Il 17 aprile 2016 Papa Francesco, accogliendo l’invito del Patriarca Bartolomeo, si è recato nell’isola di Lesbo, in Grecia, terra di approdo di centinaia di migliaia di migranti e profughi. Insieme al Patriarca e all’Arcivescovo di Atene Ieronymos II, egli...


di Giovanni Sale

pag. 249

I PROFUGHI IN EUROPA E LA «VIA CRUCIS» DELL'ACCOGLIENZA

Il fenomeno dei profughi in Europa si è andato intensificando in seguito alla guerra civile siro-irachena. Negli ultimi anni, più di 5 milioni di «siriani» hanno abbandonato il loro Paese e si sono «riversati» in quelli vicini; un milione di...


di Francesco Occhetta

pag. 264

LE VITTIME DEI REATI E IL LORO DOLORE

Le vittime dei reati sono i grandi assenti dell’Ordinamento. Anche quando vengono risarcite dallo Stato, il loro dolore non cessa e si sedimenta nella memoria della società. Esistono però gesti compiuti da loro o dalle loro famiglie che stanno fecondando...


di Peter Milward

pag. 275

LA TESTIMONIANZA DI WILLIAM SHAKESPEARE

William Shakespeare è di solito considerato un drammaturgo tipicamente profano, con il debito riconoscimento del suo genio enigmatico. Ma, ricordando la dura persecuzione dei cattolici inglesi (chiamati «ricusanti») durante la sua carriera teatrale (all’incirca dal 1590 al 1610), questo enigma...


di Claudio Zonta

pag. 287

GIANMARIA TESTA, IL CANTO DEL VIAGGIATORE

Gianmaria Testa (1958-2016) e la sua chitarra acustica: una voce profonda, calda, sussurrata, come il passo lento sul mondo. Egli sapeva osservare le incongruenze e le contraddizioni del mondo, ma soprattutto l’anelito della gente comune, stretta dalla morsa di una...


di Virgilio Fantuzzi

pag. 297

«IL FIGLIO DI SAUL», UN FILM DI LÁSZLÓ NEMES

Auschwitz 1944. La «fabbrica della morte» funziona a ritmo sostenuto con criteri industriali. Un prigioniero ebreo di nome Saul Ausländer crede di riconoscere in un ragazzo, estratto «miracolosamente» vivo da una camera a gas e subito soffocato da un medico...