VERSO UNA «CYBERTEOLOGIA»? L’INTELLIGENZA DELLA FEDE NEL TEMPO DELLA RETE

Quaderno 3853

pag. 15

Anno 2011

Volume I

Internet fa ormai parte della vita quotidiana di molte persone, e per questo sempre di più contribuisce a costruire anche l’identità religiosa delle persone del nostro tempo, incidendo sulla loro capacità di comprensione della realtà, e quindi pure della fede e del suo modo di viverla. La Rete e la cultura del cyberspazio pongono nuove sfide alla nostra capacità di formulare e ascoltare un linguaggio simbolico che parli della possibilità e dei segni della trascendenza nella nostra vita. Forse è giunto il momento di considerare la possibilità anche di una cyberteologia intesa come l’intelligenza della fede al tempo della Rete. Essa sarebbe il frutto della fede che sprigiona da se stessa un impulso conoscitivo in un tempo in cui la logica della Rete segna il modo di pensare, conoscere, comunicare, vivere.

Acquista il Quaderno