UNA RIFLESSIONE SUL DIRITTO PENALE

Quaderno 3947

pag. 447

Anno 2014

Volume IV

6 dicembre 2014

Il 23 ottobre 2014, ricevendo una delegazione dell’Associazione internazionale di diritto penale, Papa Francesco ha svolto alcune considerazioni che si prestano a una approfondita riflessione su tale argomento. In esse troviamo alcuni dei nodi principali, o plessi teorici, che riguardano la totalità dell’esperienza giuridica: una vera filosofia, o sapienza, sottesa al diritto come scienza (ovvero come sapere puramente tecnico) e senza la quale il giurista si ridurrebbe a un semplice funzionario. Nel suo discorso, Papa Francesco parla della dignità dei carcerati, della pena di morte, dell’ergastolo e della tortura, e ritorna sul tema della corruzione, presentandone la fenomenologia; infine deplora la logica della violenza e della vendetta, pubblica e privata.

Acquista il Quaderno