UNA PRATICA DI FEDE FILIPPINA

Quaderno 3932

pag. 184

Anno 2014

Volume II

Le molte, affollatissime processioni organizzate nelle Filippine, a Naga, Quiapo e Cebu sono espressioni di fede? Questa fede si può trasmettere? Si può dire che essa abbia qualche relazione con la realtà sociale? Essa potrebbe finire col secolarizzarsi? Ecco alcune domande a cui l’autore cerca di rispondere in questo scritto, dopo avere considerato quattro maniere fondamentali di vivere la fede: la fede semplice, la fede dell’intelligenza, la fede del cuore e la fede del cristiano moderno. L’autore giunge alla conclusione che nella versione filippina della fede la dimensione comunitaria è essenziale. Questa pratica di fede filippina è ben viva nonostante i suoi limiti; non corre il rischio di scomparire; l’unica ombra che la sovrasta è quella della possibile commercializzazione e folklorizzazione di tali eventi.

Acquista il Quaderno