UN «THRILLER TEOLOGICO» DI YI NUNYOL

Quaderno 3744

pag. 549

Anno 2006

Volume II

Il Figlio dell’Uomo, del coreano Yi Munyol, è un romanzo complesso, denso di erudizione, strutturato su domande di fondo. Thriller teologico lo definisce l’A. In realtà, la sua trama ha un forte sapore di giallo, sia poliziesco sia teologico, alla Graham Greene. La vicenda si svolge in Corea. Protagonisti sono due giovani che si propongono di fondare una nuova religione, capace di superare le pretese ambiguità del cristianesimo. Il tentativo è deludente. Uno dei due ritorna al cristianesimo, e l’altro lo pugnala. Il romanzo ha forti reminiscenze dostoevskiane.

Acquista il Quaderno