«… TUTTO ARRESO A UNO SGUARDO INFINITO».

Quaderno 3619

pag. 16

Anno 2001

Volume II

La narrativa di Giorgio Bassani – A un anno dalla morte di Giorgio Bassani, si propone un bilancio della sua maggiore opera narrativa. L’ispirazione migliore viene rintracciata in una sorta di «realismo esistenziale», che, senza rinunciare alla dimensione storica, intreccia ad essa il mondo dei sentimenti, degli affetti e delle pulsioni, a volte anche oscure, misteriose o sottilmente inconsapevoli. Ci si chiede infine se e in che senso si possa parlare di «religiosità» nell’opera di Bassani, riconoscendo a Pier Paolo Pasolini il merito di aver saputo rilevare in essa «il rimpianto per l’occasione perduta della Grazia».

Acquista il Quaderno