TONI MUSICALI E ANIMO UMANO. IL PENSIERO DI ATHANASIUS KIRCHER

Quaderno 3902

pag. 138

Anno 2013

Volume I

Athanasius Kircher è un gesuita tedesco vissuto nel XVII secolo. Dopo aver insegnato matematica e lingue orientali all’Università di Würzburg e ad Avignone, fu chiamato a Roma, dove ha insegnato nel Collegio Romano. La sua vita è stata caratterizzata da una continua ricerca nei diversi ambiti dello scibile umano, che lo ha condotto a essere studioso di lingue orientali, storico, archeologo, collezionista, appassionato di geologia, di medicina e teorico musicale. Forse è proprio la musica l’elemento comune, o ciò che lega i vari ambiti del sapere. Per Kircher la musica diventa luogo di contemplazione affettiva: i modi con cui il compositore elabora un brano, la successione delle note, la distribuzione delle sincopi e delle pause, l’utilizzo sapiente delle figure retoriche musicali conducono l’ascoltatore a sentire nel proprio animo forti emozioni.

Acquista il Quaderno