SULLA DISTINZIONE TRA CHIESE E COMUNITÀ ECCLESIALI

Quaderno 3667

pag. 3

Anno 2003

Volume II

Nella dichiarazione Dominus Iesus la Congregazione per la Dottrina della Fede ha riproposto la distinzione tra Chiese e Comunità ecclesiali. L’editoriale esamina la dottrina cattolica costante su tale tema, ricordando che già prima del Vaticano II il magistero riservava il temine «Chiesa» alle comunità cristiane che hanno mantenuto la successione apostolica. Si nota poi che la mancanza di valido episcopato e di valida Eucaristia non consente di dare il nome di Chiese alle Comunità ecclesiali. Il Vaticano II le definisce infatti tali, sottolineando tuttavia (cfr Unitatis redintegratio, n. 11) che «gli elementi di santificazione e di verità presenti [in esse] costituiscono la base oggettiva della pur imperfetta comunione esistente tra loro e la Chiesa cattolica».

Acquista il Quaderno