STATO ISLAMICO E ICONOCLASTIA

Quaderno 3956

pag. 105

Anno 2015

Volume II

Cinque minuti di video per documentare la distruzione sistematica delle sculture assire, partiche e sasanidi gelosamente conservate nel museo del parco archeologico di Mosul, l’antica Ninive biblica, in Iraq: questa è una delle ultime inquietanti trovate degli strateghi del presunto «califfato» siro-iracheno. Nei giorni successivi sono stati anche devastati i siti archeologici di Nimrud e di Hatra. In questa strategia rientra anche il recente attentato al museo tunisino del Bardo, dove hanno perso la vita 23 persone. Quale modello di convivenza umana e di civiltà può mai venire da questo presunto «califfato» che non ha nessun rispetto per la vita umana e che distrugge le vestigia del passato? Questo è un vero attentato alla dignità dei musulmani di tutto il mondo e alla sacralità dell’islam.

Acquista il Quaderno