SØREN KIERKEGAARD

Quaderno 3821

pag. 365

Anno 2009

Volume III

Benché Kierkegaard sia stato definito filosofo, teologo, poeta ed esistenzialista, egli preferiva definire se stesso «autore religioso». Il lettore attento rimane colpito dalla diversità dei suoi scritti, che comprendono analisi filosofiche, dispute teologiche, libri di spiritualità, critica letteraria, profili psicologici, ritratti immaginari, libri autobiografici e attacchi polemici alla Comunità luterana danese. Inoltre molti suoi scritti furono pubblicati sotto pseudonimo. Fra le altre, è stata proposta una divisione in tre categorie delle opere del Danese: la prospettiva biografico-psicologica, il punto di vista storico-comparativo e l’approccio descrittivo-tematico. In ogni caso gli specialisti sono concordi nel ritenere che la sua biografia ha un’influenza decisiva sulla sua attività di scrittore. L’Autore insegna Filosofia della cultura all’Università Gregoriana (Roma). 

Acquista il Quaderno