SEMI DI PACE NELLA TERRA SANTA

Quaderno 3815

pag. 488

Anno 2009

Volume II

6 giugno 2009

Dall’8 al 15 maggio, Benedetto XVI ha compiuto un «pellegrinaggio di pace» nella Terra Santa. Egli voleva manifestare ai cattolici la vicinanza di tutta la Chiesa e incoraggiarli a non cedere alla tentazione di emigrare in Occidente. Voleva poi chiarire la posizione della Chiesa sui problemi dell’antisemitismo, del negazionismo della Shoah, dei rapporti tra l’ebraismo e il cristianesimo e del dialogo tra cristiani, ebrei e musulmani. Particolarmente importante è stata la visita allo Yad Vashem, dove il Papa ha ribadito che la Shoah è stata un crimine orrendo, che non si deve minimizzare e tanto meno negare. Infine, ha incontrato la comunità palestinese: ad essa ha riconosciuto il diritto di avere, al pari degli ebrei, un proprio Stato entro confini chiari.

Acquista il Quaderno