SCOMUNICA PER CHI «ORDINA» DONNE

Quaderno 3795-3796

pag. 297

Anno 2008

Volume III

Ci sono stati alcuni casi di «ordinazioni» di donne al sacerdozio. Un Decreto generale della Congregazione per la Dottrina della Fede dichiara che tali ordinazioni sono invalide, cioè nulle, perché soltanto gli uomini possono ricevere gli ordini sacri, avendoli Gesù limitati ai soli apostoli, e che quanti — vescovi e donne — compiono o ricevono tali ordinazioni incorrono nella scomunica latae sententiae, cioè automatica.

Acquista il Quaderno