SANTA GEMMA GALGANI E SAN PIO DA PIETRELCINA. PLAGIO O IDENTIFICAZIONE?

Quaderno 3670

pag. 362

Anno 2003

Volume II

Nell’epistolario di san Pio da Pietrelcina esiste un gruppo di dieci lettere, indirizzate ai direttori spirituali, contenenti larghi tratti copiati, senza citarli, dall’epistolario e dalle estasi di santa Gemma Galgani. Che un santo renda conto della propria situazione d’anima con le parole di un’altra persona, non avvertendo i destinatari, è un fenomeno quanto meno inatteso e lascia perplessi. L’articolo ricostruisce la travagliata esperienza psicologica di san Pio negli anni 1911-13 (a questo arco di tempo risalgono le lettere copiate), esclude l’ipotesi del plagio e accoglie la possibilità di spiegare il fenomeno come un processo di identificazione spirituale.

Acquista il Quaderno