SACRAMENTALITÀ DEL MATRIMONIO: SOSTEGNO, DISPIEGAMENTO E TRIONFO ESCATOLOGICO

Quaderno 3965

pag. 359

Anno 2015

Volume III

12 settembre 2015

Quale contributo dà il sacramento al matrimonio? Come formulare l’indissolubilità in modo positivo? Comprendere bene la sacramentalità aiuta a celebrare il matrimonio ogni giorno, con i suoi alti e bassi. Rivisitare la teologia dei sacramenti in genere offre tre chiavi semplici, ma indispensabili per collegare il pensiero tipicamente cattolico della sacramentalità con le tre virtù teologali: fede (sostegno), carità (dispiegamento) e speranza (trionfo escatologico). La sacramentalità ha tempo e spazio per alti e bassi. Le ferite fanno parte di una «anamnesi» sana, realista e piena di speranza del sacramento. La Chiesa, che si realizza nelle sue Chiese domestiche, deve curare queste Chiese, soprattutto quelle più ferite. La grazia tipicamente cattolica e sacramentale viene vissuta nell’accoglienza, nel suo dispiegarsi e nel suo divenire attuale.

Acquista il Quaderno