RILETTURE DELLA MODERNITÀ

Quaderno 3882

pag. 548

Anno 2012

Volume I

Nel rapporto del cristianesimo con la modernità l’Autore individua, a partire dall’epoca di Galileo, tre momenti di crisi: politico, intellettuale e culturale. Quest’ultimo, caratteristico dei nostri tempi, presenta un aspetto conflittuale riguardo ai temi dell’autorità, dell’autonomia e dell’ateismo. L’Autore mostra come con il Concilio si sia avuta una rilettura più benevola della storia e sia emerso un rapporto radicalmente diverso con autorità, autonomia e ateismo, fino alla recente iniziativa di Benedetto XVI del «Cortile dei Gentili». Tuttavia si deve tener conto anche delle ambiguità, su cui ci fanno riflettere tre autori in particolare: Charles Taylor, William Desmond e PierAngelo Sequeri. L’Autore è professore emerito di Teologia fondamentale alla Pontificia Università Gregoriana di Roma.

Acquista il Quaderno