PSICOLOGIA E RELIGIONE. UN RAPPORTO COMPLESSO MA NECESSARIO

Quaderno 3867-3868

pag. 226

Anno 2011

I rapporti tra psicologia e religione non sono mai stati armoniosi e pacifici. L’articolo presenta alcuni aspetti di questo problema, rilevandone le possibili motivazioni, la complessità dei temi in gioco e la diversità dei punti di vista al riguardo. Nella seconda parte vengono mostrati possibili elementi di convergenza, in particolare la questione della credenza e del senso, presupposti irrinunciabili per la psicologia, sia sul versante della ricerca teorica, sia nel contesto terapeutico.

Acquista il Quaderno