PASOLINI E IL SACRO

Quaderno 3976

pag. 316 - 331

Anno 2016

Volume I

Definito da Gianfranco Contini «competente in umiltà», Pier Paolo Pasolini, dopo aver indagato con i romanzi e i primi film il mondo dei sottoproletari che alla metà del secolo scorso abitavano nella periferia di Roma, ha realizzato con Il Vangelo secondo Matteo un film nel quale il senso del sacro e la sensibilità moderna si fondono reciprocamente sotto il segno della poesia.

Successivamente, il regista avrebbe voluto dare un seguito al film sul Vangelo girandone uno sulla vita di san Paolo, il cui progetto, rimasto nel cassetto, è noto attraverso la sceneggiatura pubblicata dopo la sua morte. Con Teorema, il più discusso dei suoi film, Pasolini parla delle conseguenze della perdita del senso del sacro nell’ambito della moderna società opulenta.

Acquista il Quaderno

PASOLINI SULLA VIA DEL VANGELO

Da quando lo studio del cinema è entrato a pieno titolo nelle aule universitarie, la critica cinematografica, la cui superficialità e imprecisione era stata più volte stigmatizzata da Pier Paolo Pasolini, si è dotata di strumenti che le consentono di...

«IL VANGELO SECONDO MATTEO»DI PIER PAOLO PASOLINI. Versione restaurata

A 40 anni di distanza dalla sua realizzazione, torna sugli schermi e in DVD in edizione restaurata Il Vangelo secondo Matteo di Pier Paolo Pasolini, film concepito fuori dagli schemi del cinema commerciale, che conserva intatta la sua capacità di...