OSCAR NIEMEYER. IL LIBERO FLUIRE DELLA POESIA DI UN GRANDE ARCHITETTO

Quaderno 3909

pag. 273

Anno 2013

Volume II

Il 5 dicembre 2012 è morto, all’età di 105 anni, l’architetto brasiliano di origine tedesca Oscar Niemeyer, forse il più estroso di tutti i tempi. Non credente e comunista (perciò costretto all’esilio durante la dittatura militare in Brasile), ha svolto la sua attività, oltre che in Brasile, in diversi Paesi americani ed europei. La sua fama è legata soprattutto alle grandiose e originali costruzioni della capitale Brasilia, che tuttavia oggi sono considerate una visione utopistica fallimentare di un mondo migliore. Un successo ancora maggiore hanno ottenuto gli innumerevoli edifici religiosi, ideati anche questi con grande libertà di immaginazione.

Acquista il Quaderno