«…NEL LINGUAGGIO LA NOSTRA COSCIENZA». LA NARRATIVA DI GAO XINGJIAN

Quaderno 3644

pag. 150

Anno 2002

Volume II

Già dalla prima traduzione di alcuni racconti dello scrittore cinese Gao Xingijan, si comprende che la sua prosa ha un’intensa ma sorvegliata carica drammatica, forte impatto visivo e piglio analitico. La definizione realistica del dettaglio crea una sensazione di attesa, che sfonda la dimensione realistica per accedere a un piano di surrealtà e di mistero. A fare da ponte tra il soggetto e la realtà e a custodire (e insieme rivelare) questo mistero è il linguaggio, che in Gao è frutto di un dialogo tra le strutture della lingua cinese e le capacità espressive sperimentate dal modernismo europeo.

Acquista il Quaderno