L’URGENZA DI UNA LEGGE SULLA PROCREAZIONE ASSISTITA

Quaderno 3640

pag. 388

Anno 2002

Volume I

Dopo aver esaminato la «gravidanza surrogata» realizzata da due coniugi romani che hanno inviato in California alcuni embrioni a una donna statunitense, che quest’ultima ha portato in grembo, dando alla luce due gemelli, la cronaca ribadisce l’urgenza di una legge che regoli la procreazione medicalmente assistita. Attualmente è in discussione in sede referente alla Commissione Affari Sociali della Camera un testo che riprende sostanzialmente le indicazioni del disegno di legge approvato nella scorsa legislatura dalla Camera e arenatosi al Senato. È auspicabile che la volontà manifestata da tutti i gruppi parlamentari di giungere a una regolamentazione trovi riscontro in tempi brevi nella realtà. In conclusione si riporta l’appello del Papa a favore del riconoscimento dei diritti dell’embrione come soggetto giuridico.

Acquista il Quaderno