L’UOMO E IL CROCIFSSO, SOLITUDINE E CONFIDENZA

Quaderno 3689

pag. 434

Anno 2004

Volume I

L’articolo considera la solitudine dell’uomo della civiltà scientifico-tecnologica sullo sfondo della croce e della risurrezione di Cristo. Dall’una e dall’altra promanano una forza e una speranza che possono sostenere e illuminare l’essere umano nel suo deserto interiore. Il cristianesimo contemporaneo non ha escluso le tradizionali espressioni del passiocentrismo, ma punta a sostenerle con un arricchimento teologico ben articolato, che spogli la devozione da ogni sorta di sacralità sdolcinata, tipica di una certa religiosità ottocentesca.

Acquista il Quaderno