L’ORIGINE DELL’UOMO SECONDO LA BIBBIA

Quaderno 3730

pag. 319

Anno 2005

Volume IV

Molti pensano che ci sia opposizione tra quanto afferma la Bibbia sull’origine dell’uomo e quanto dice la scienza con la teoria dell’evoluzione. L’errore di questa posizione sta nel fatto che non si tiene conto che la Bibbia non è un libro «scientifico», ma «religioso», e che vuole «rivelare», attraverso racconti popolari, «chi» è l’uomo nel suo rapporto con Dio, qual è la sua «natura» in rapporto agli altri esseri viventi, qual è la sua «condizione» spirituale e, infine, qual è il suo «destino». Esaminando le due narrazioni contenute nei primi due capitoli della Genesi, l’articolo rileva che tutto ciò che esiste è stato creato dal nulla da Dio; tutto ciò che Dio ha creato è buono; l’uomo è creato «a immagine e somiglianza di Dio»; l’uomo è «immagine» di Dio nella sua dualità di anima e corpo, maschio e femmina.

Acquista il Quaderno