L’EGITTO TRA ISLAMISMO DI STATO E FONDAMENTALISMO

Quaderno 3800

pag. 113

Anno 2008

Volume IV

In Egitto la religione ha avuto un ruolo fondamentale nella formazione dell’identità politica nazionale e, in varie occasioni, ha pure costituito un elemento legittimante per ristabilire o rafforzare l’autorità dello Stato. Il caso egiziano è particolarmente interessante, poiché racchiude le principali tendenze politico-culturali che hanno caratterizzato gran parte dei Paesi arabi dal momento dell’indipendenza: l’esperienza liberale, ricalcata sui modelli del costituzionalismo europeo; il modello nazionalista, spesso frammisto con elementi derivanti dall’ideologia socialista; e, in ultimo, quello islamico, nelle sue varianti moderate o radicali. Nell’articolo vengono ripercorse tali fasi; particolare attenzione è dedicata alla presenza cristiana.

Acquista il Quaderno