LE «DIMISSIONI» DI DON STURZO DA SEGRETARIO DEL PPI

Quaderno 3752

pag. 114

Anno 2006

Volume IV

La recente apertura dell’Archivio Vaticano relativo al pontificato di Pio XI (1922-39) darà nuovo slancio agli studi storici concernenti i difficili e spesso contrastanti rapporti tra la Chiesa cattolica e i nuovi Stati totalitari negli anni tra le due guerre mondiali. Per quanto riguarda l’Italia, particolare importanza riveste la documentazione relativa ai rapporti tra Governo fascista e Santa Sede. Uno dei momenti più critici nel rapporto tra le due autorità fu la cosiddetta «liquidazione politica» da parte della Santa Sede del segretario del Ppi don Luigi Sturzo, costringendolo prima ad abbandonare la direzione politica del partito, poi «invitandolo» a recarsi all’estero per motivi di studio; esilio «volontario» che durò più di 20 anni.

Acquista il Quaderno