L’ART. 18 DELLO STATUTO DEI LAVORATORI

Quaderno 3636

pag. 566

Anno 2001

Volume IV

Recentemente si è tornati a parlare dell’art. 18 dello Statuto dei lavoratori sui licenziamenti individuali, nell’ambito del dibattito sulla «flessibilità» del mercato del lavoro, ma anche perché il Governo ha chiesto al Parlamento la delega a riordinare la legislazione del lavoro, con facoltà di sospendere — in determinati casi — proprio l’applicazione di questa norma. Nell’articolo si cerca di mettere a fuoco i termini del problema chiarendo la speciale protezione che sinora il nostro ordinamento ha riservato al lavoratore che ha stipulato un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Se i nuovi modi di produzione non consentissero più di fornire questa garanzia, si dovrebbe escogitare una serie di ammortizzatori sociali adeguatamente sostitutivi.

Acquista il Quaderno