L’ARGENTINA SULL’ORLO DEL FALLIMENTO

Quaderno 3643

pag. 79

Anno 2002

Volume II

La cronaca ricostruisce le vicende della Repubblica Argentina a partire dal decennio di presidenza di C. Menem, esponente del Partito Giustizialista (1989-99), che aveva in parte sanato la grave situazione economica, anche con provvedimenti impopolari, ma che subì l’influsso negativo della crisi messicana e poi di quella brasiliana. Dopo le elezioni del 1999, vinte da F. de la Rúa dell’Unione Civica Radicale, la crisi economica precipitò e costrinse il Presidente a dimettersi nel dicembre 2001. Il successore, E. Duhalde del Partito Giustizialista, che rimarrà in carica fino al 2003, sembra aver ottenuto un certo consenso interno e internazionale; ma la strada del risanamento è ancora lunga.

Acquista il Quaderno