LA STORIA COME FALSIFICAZIONE. «BAUDOLINO» DI UMBERTO ECO

Quaderno 3613

pag. 17

Anno 2001

Volume I

La pubblicazione di Baudolino — come è avvenuto per i tre precedenti romanzi di Eco — ha scatenato la critica. I giudizi sono in genere favorevoli, anzi entusiasti, ma poco approfonditi. L’articolo prima espone la trama del romanzo, poi ne indica le idee portanti, infine ne segnala i pregi e i limiti. Lo sfondo del romanzo è il Medioevo di Federico Barbarossa; le idee portanti sono tre: la storia come falsificazione, la politica come regno dell’inganno, la vita come gioco di credenze fasulle. Il romanzo è ricco di erudizione e di fantasia, ma l’aspetto letterario non sempre è convincente.

Acquista il Quaderno

Umberto Eco e i gesuiti

La morte di Umberto Eco ha suscitato a livello mondiale moltissimi interventi sui media e un gran numero di scritti nei maggiori quotidiani e riviste. L’Italia non è stata certo da meno; anzi, ha visto tempestivamente la pubblicazione di alcuni...