LA RIVOLUZIONE «ARANCIONE» IN UCRAINA

Quaderno 3716

pag. 186

Anno 2005

Volume II

L’Ucraina ha potuto finalmente realizzare l’aspirazione all’indipendenza dopo la dissoluzione dell’URSS nel 1991. Con l’indipendenza però non è terminato il conflitto interno tra le regioni dell’Est filo-russe e quelle dell’Ovest filo-occidentali. Dopo due presidenze che avevano privilegiato il rapporto con la Russia, il ballottaggio nelle elezioni presidenziali del 2004, viziato una prima volta da irregolarità e annullato in seguito alla cosiddetta «rivoluzione arancione», è stato ripetuto, dopo un tentativo di avvelenamento del candidato filo-occidentale Yushchenko, e vinto da quest’ultimo con il 51,99% dei voti contro il 44,19% del suo avversario Yanukovich.

Acquista il Quaderno