LA RIFORMA DELLA CHIESA SECONDO FRANCESCO

Le radici ignaziane

Quaderno 3968

pag. 114 - 131

Anno 2015

Volume IV

In occasione della elezione di Papa Marcello II — avvenuta il 9 aprile del 1555 — sant’Ignazio di Loyola, in alcune lettere rivolte a tutta la Compagnia, rivela meglio il suo pensiero su quello che egli intendeva essere la riforma della Chiesa, che doveva partire tenendo davanti agli occhi il modello di Cristo povero e umiliato.

La visione della riforma della Chiesa di papa Francesco è radicata nella «riforma di vita» che è frutto degli Esercizi. Essa si caratterizza come uno svuotamento di sé. Non è solamente un progetto ideale, frutto dei propri desideri, anche buoni; non è frutto dell’ideologia del cambiamento, né dell’elaborazione di piani grandiosi senza alcuna attenzione alle mediazioni concrete, ma si fonda sul discernimento dei processi storici che sono aperti all’azione dello Spirito.

Acquista il Quaderno