LA PRECARIA CREDIBILITÀ DEL SISTEMA DEI MEDIA

Quaderno 3856

pag. 363

Anno 2011

Volume I

La crisi del mondo dell’informazione, più che professionale, è soprattutto una crisi etica. Nel volume* curato dall’Ucsi (Unione Stampa Cattolica italiana) la credibilità si deve fondare sul rispetto della verità delle notizie, delle persone coinvolte, delle fonti consultate, degli editori e dei lettori. Il giornalismo è chiamato a ritrovare la sua più nobile missione, quella di dare voce a chi non l’ha, perché la credibilità si fondi sull’integrità, l’affidabilità e la coerenza del giornalista, che possono essere definite anche come forme di un’alta forma di fedeltà alla democrazia.

 * P. SCANDALETTI – M. SORICE (eds), Yes, credibility. La precaria credibilità dei sistemi dei media, Roma, Ucsi – Unisob – Cdg, 2010, 319, € 21,00.

Acquista il Quaderno