LA POLITICA EUROPEA DI ACCESSO ALLO SPAZIO

Quaderno 3867-3868

pag. 289

Anno 2011

Lo scorso giugno è stato presentato al Parlamento un Approfondimento, a cura dell’Istituto Affari Internazionali, dal titolo: «La politica europea di accesso allo spazio. Sviluppi futuri e ruolo dell’Italia». Il Consiglio ministeriale dell’Agenzia spaziale europea (Esa) del 2012 dovrebbe essere l’occasione per scegliere quale programma (o programmi) adottare per non compromettere un accesso europeo indipendente allo spazio. Ma già quest’anno andranno affrontati, per la società di lancio Arianespace, i problemi finanziari e di governance. L’Italia, per mantenere la sua industria di trasporto spaziale e viste le limitate risorse pubbliche nazionali, può investire primariamente attraverso programmi di cooperazione dell’Esa ed esclusivamente nell’ottica di un accesso europeo indipendente allo spazio.

Acquista il Quaderno