LA «PIETÀ» DI TIZIANO

Quaderno 3773

pag. 399

Anno 2007

Volume III

L’articolo propone un’accurata analisi della Pietà che Tiziano Vecellio dipinse poco prima di morire di peste a Venezia. L’opera, uno dei massimi capolavori dell’artista, oggi alle Gallerie dell’Accademia, è descritta con puntuali osservazioni sulla tecnica compositiva e sui singoli particolari, di cui si ricerca il simbolismo, anche attraverso il confronto con l’opera analoga di Giovanni Bellini. Il tema di questa Pietà è la compassione nel suo duplice aspetto: del fedele verso Cristo e di Cristo a cui il fedele chiede aiuto. Tiziano non ottiene la liberazione dalla peste, ma riceve la salvezza eterna attraverso l’accoglienza del corpo di Cristo. L’Autore è direttore della Galleria San Fedele di Milano.

Acquista il Quaderno