LA MACCHINA DI TURING MEZZO SECOLO DOPO

Quaderno 3681

pag. 238

Anno 2003

Volume IV

Quella di Turing è una macchina astratta, esistita soltanto come concetto mentale e come disegno su carta. È stato von Neumann, con altri, a concretarne l’idea costruendo il primo computer nel 1948 a Manchester. La macchina di Turing prevedeva un «organo di controllo», cioè un apparecchio che scrive, legge, conta e può far scorrere il nastro sottostante nei due sensi, verso destra e verso sinistra, all’infinito, suddiviso com’è in cellette uniformi. L’Autore, celebre per il suo Index Thomisticus su base elettronica, oggi è impegnato nel progetto LTB (Lessico Tomistico Biculturale).

Acquista il Quaderno