«LA LUNGA ATTESA DELL’ANGELO». LA POESIA DI SYLVIA PLATH

Quaderno 3709

pag. 27

Anno 2005

Volume I

Scomparsa drammaticamente all’età di 30 anni, Sylvia Plath è una delle poetesse contemporanee più note degli Stati Uniti, per alcuni una vera e propria figura di culto. Il suo itinerario artistico si rivela un bruciante percorso interiore nell’attesa di un motivo per vivere ed essere felice. Abitata da un grido interiore, avverte il mistero del reale, ne coglie le suggestioni, le tensioni, le fratture. La sua poesia pesca in questo mistero una materia viva come uno zampillo di sangue: sentimenti, pensieri, immagini ed esperienze ora entusiasmanti, ora laceranti. L’articolo illustra le fasi essenziali della sua drammatica ricerca, fino alla domanda: Quando si è visto Dio, qual è il rimedio?

Acquista il Quaderno