LA LEGGE FRANCESE SULLA FINE DELLA VITA

Quaderno 3730

pag. 353

Anno 2005

Volume IV

Il caso di un giovane malato terminale, che su sua richiesta nel 2003 fu «aiutato a morire», ha suscitato in Francia ampie discussioni, culminate con l’approvazione della legge 22 aprile 2005 «sui diritti dei malati e sulla fine della vita». Sono stati dibattuti in particolare i termini «eutanasia» e «accanimento terapeutico», e il dovere di alleviare le sofferenze. L’Autore, responsabile del Dipartimento di bioetica del Centre Sèvres di Parigi, giudica «ponderata» la legge, anche se essa presenta alcuni punti ambigui.

Acquista il Quaderno