LA FIDUCIA NEL FUTURO

Quaderno 3756

pag. 548

Anno 2006

Volume IV

L’articolo riprende nell’ottica della fede cristiana una domanda recentemente posta a un vasto pubblico da S. Hawking su come potrà sopravvivere l’umanità all’attuale caos ambientale, politico e sociale e su che cosa ci riserva il futuro. Il pensiero cristiano parla di una speranza che, fondata in Dio, non conosce né disperazione o fatalismo né presunzione. La disperazione è la forma tragica che assume l’annientamento della speranza. La presunzione ne è la forma infantile. Oggi però i progressi conseguiti dalla civiltà contemporanea possono spingere verso una volontà di sicurezza che oltrepassa i limiti imposti dalla problematicità del reale (la perversa securitas di sant’Agostino). Il cristiano sa che la speranza possibile si fonda sull’unica roccia che dà valore all’esistenza e le toglie ogni paura.

Acquista il Quaderno