LA «FENOMENOLOGIA DELLO SPIRITO»DI HEGEL HA 200 ANNI

Quaderno 3763

pag. 39

Anno 2007

Volume II

Nel 200° anniversario della pubblicazione dell’opera maggiore di Hegel (1807), l’Autore, professore nella Facoltà di Filosofia dell’Università Gregoriana (Roma), ne presenta le linee portanti. Hegel concepisce la realtà come unità di opposti. Trattando del rapporto tra coscienza (individuale) e spirito (collettivo), intende quest’ultimo come comunità cosciente di autocoscienze. Nel concetto dello spirito così rientrerebbero sia l’ordine etico-sociale sia la religione cristiana. In conclusione, si trova nell’opera un tentativo di riconciliare la ricchezza e concretezza fenomenologica con una visione unitaria della realtà.

Acquista il Quaderno