LA DEMOCRAZIA E LA CHIESA

Quaderno 3739

pag. 3

Anno 2006

Volume II

1 aprile 2006

Dopo aver riportato le critiche che un illustre giurista italiano muove alla gerarchia cattolica, l’editoriale risponde rilevando che quanto la Chiesa insegna sui problemi della famiglia, dell’aborto e dell’eutanasia non sono «dottrine gelide e astratte», ma drammatiche ed estremamente concrete, che riguardano la vita e la felicità delle persone. Infine, dopo aver espresso il giudizio positivo della Chiesa sul sistema democratico, pone il problema del voto di maggioranza, affermando che il ricorso ad esso è necessario quando si tratta di risolvere questioni politiche, sociali ed economiche, ma rimane discutibile l’opportunità di ricorrere a tale voto quando si tratta di problemi e pratiche in cui sono implicati princìpi e valori morali di fondo.

Acquista il Quaderno