LA CHIESA PERSEGUITATA

Quaderno 3789

pag. 274

Anno 2008

Volume II

In alcuni Paesi oggi la Chiesa cattolica — ma non è la sola — si trova in condizione di «persecuzione», più o meno diffusa e violenta. La situazione peggiore è quella dell’Iraq, come mostra il rapimento e l’assassinio dell’arcivescovo di Mosul, mons. P. F. Rahho, attuati da guerriglieri islamisti con l’intento di cacciare i cristiani dal Paese. Altre nazioni in cui i cristiani vivono in condizioni difficili sono l’Arabia Saudita, il Pakistan, la Turchia, l’Egitto, alcuni Stati della Nigeria, alcune zone dell’Indonesia, l’Algeria, alcuni Stati dell’India. Si fa poi un accenno alla condizione che la Chiesa vive oggi nei Paesi di antica cristianità, che, se non è di vera e propria persecuzione, ne danneggia pesantemente la vita.

Acquista il Quaderno