LA 55A BIENNALE DI VENEZIA (2013). IL SAPERE NELLA PAROLA E NELL’IMMAGINE

Quaderno 3919

pag. 25

Anno 2013

Volume IV

Per focalizzare la condizione dell’uomo moderno investito dalle immagini, il Direttore della Biennale è ricorso al termine chiave «enciclopedia», ponendo questa parola a titolo dell’esposizione centrale: Il Palazzo Enciclopedico. Quest’anno c’è stata una crescita dei contributi nazionali, che sono saliti a 88, e una novità: la presenza del Vaticano. Il cardinale Ravasi aveva elaborato il progetto già da alcuni anni, e l’esposizione è stata curata da Antonio Paolucci, direttore dei Musei Vaticani, e da Micol Forti, responsabile della «Sezione Contemporanea». Come tema è stato scelto l’inizio della creazione, il «Principio», che è sempre stato un concetto fondamentale sia per l’arte sia per la teologia. L’articolo descrive le varie parti della Mostra, soffermandosi soprattutto sui Padiglioni nazionali russo e vaticano.

Acquista il Quaderno

IL PADIGLIONE DELLA SANTA SEDE ALLA 56 BIENNALE DI VENEZIA

Com’era accaduto in occasione della 55a Biennale di Venezia (cfr Civ. Catt. 2013 IV 183-189), anche nella 56a edizione il padiglione della Santa Sede è stato allestito con opere di autori che traggono ispirazione dalle pagine della Bibbia. «In principio......