«KATYN»DI ANDRZEJ WAJDA

Quaderno 3812

pag. 163

Anno 2009

Volume II

Il film Katyn del regista polacco Andrzej Wajda rievoca la strage compiuta dall’esercito sovietico nella primavera del 1940 quando diverse migliaia di ufficiali polacchi furono trucidati e sepolti in fosse comuni nella foresta di Katyn. Al termine della guerra, il regime comunista attribuì la responsabilità della strage ai tedeschi. Al centro del film non ci sono gli ufficiali assassinati, ma le donne private dei mariti, dei padri, dei figli. In mancanza di notizie certe, esse hanno aspettato per decenni il ritorno dei loro cari soffrendo ogni giorno le pene di una prolungata agonia.

Acquista il Quaderno