IL SOCIAL FORUM EUROPEO A FIRENZE

Quaderno 3659

pag. 493

Anno 2002

Volume IV

Mettendo da parte le polemiche che hanno accompagnato la preparazione del Social Forum Europeo (SFE), la cronaca cerca di informare sui contenuti dei dibattiti svoltisi a Firenze. Il panorama descritto, anche se costituisce soltanto uno squarcio all’interno dell’arcobaleno costituito dal SFE, caratterizza il Forum come pacifista, difensore dei diritti delle minoranze e dei Paesi in via di sviluppo, promotore della qualità della vita e caratterizzato dal tentativo di attuare una partecipazione e una organizzazione che coinvolga attivamente «dal basso» il maggior numero di partecipanti. Viene dato ampio spazio anche al documento preparato da «Sentinelle del mattino», il cartello di circa 60 associazioni e movimenti cattolici. Infine si accenna alla condanna del sen. Andreotti, insieme alla Dichiarazione del vicepresidente del CSM, V. Rognoni, su di essa.

Acquista il Quaderno