IL SIMBOLO IN PSICANALISI. IL CONTRIBUTO DI FREUD

Quaderno 3873

pag. 258

Anno 2011

Volume IV

Il simbolo costituisce per Freud una delle vie di accesso più importanti all’inconscio da parte della coscienza, un canale di comunicazione privilegiato tra queste due componenti fondamentali della psiche. Nell’articolo si mostrano i molti significati assunti da parte del fondatore della psicanalisi per rilevare, nella seconda parte, le implicazioni filosofiche di tale approccio. In particolare, la celebre interpretazione freudiana del simbolo come trasposizione — dal conflitto reale a quello onirico — richiama la tematica filosofica della metafora, intesa come trasporto (metaphorein) da un livello del significato ad un altro, qualitativamente differente. Riscontrare nel simbolo la capacità di passare da un piano all’altro del significato è riconoscere la pluralità dei livelli del discorso, smentendo la visione di una pura «traduzione» e di un approccio meramente economico-pulsionale alla simbolica del sogno e della psiche umana.

Acquista il Quaderno