IL SENSO DEL TEMPO E LA SOCIETÀ SOSTENIBILE

Quaderno 3661

pag. 36

Anno 2003

Volume I

L’attuale processo di accelerazione determinato dal bisogno di efficienza e di produttività ha creato il problema di uno sviluppo sostenibile. Il cristianesimo ha avuto un ruolo in questa accelerazione con la sua concezione «lineare» del tempo, orientato a un obiettivo finale; ma potrebbe anche suggerire la terapia. L’Autore, vescovo ausiliare e vicario generale della diocesi di Coira (Svizzera), formula tre proposte «utopiche»: ristabilire il primato dell’attività spirituale e di servizio su quella produttiva; sfruttare il tempo festivo per la creatività, l’innovazione e la formazione; misurare la retribuzione non sul tempo di lavoro, ma sul valore prodotto.

Acquista il Quaderno