IL SEMESTRE DI PRESIDENZA SVEDESE DELL’UNIONE EUROPEA

Quaderno 3625

pag. 81

Anno 2001

Volume III

Il semestre di presidenza svedese dell’UE (concluso il 30 giugno 2001) è stato un periodo di ordinaria amministrazione, anche se sono continuati i contrasti, in particolare tra Francia e Germania, per il predominio di fatto che sta assumendo quest’ultima nell’UE. Nel vertice di Stoccolma (23-25 marzo), a cui era stato invitato il primo ministro russo V. Putin, sono state prese alcune decisioni minori; invece nel vertice conclusivo di Göteborg (14-17 giugno), caratterizzato dalla presenza del presidente degli USA G.W. Bush, è riaffiorato l’asse franco-tedesco contro alcune posizioni statunitensi. Anche a Göteborg erano presenti i «contestatori della globalizzazione» e non sono mancati disordini provocati da estremisti violenti.

Acquista il Quaderno