IL SEMESTRE DI PRESIDENZA FRANCESE DELL’UNIONE EUROPEA

Quaderno 3615

pag. 309

Anno 2001

Volume I

La cronaca traccia un bilancio del semestre di presidenza francese dell’UE (luglio-dicembre 2000), che aveva suscitato forti speranze. Sono stati approvati, sia pure con riserve, due importanti provvedimenti, sull’armonizzazione fiscale e sul corpo militare europeo di pronto intervento. È stata poi adottata la carta dei diritti avente, per ora, un valore soltanto politico. Più complessa si presentava la questione delle riforme istituzionali in vista dell’ammissione di nuovi membri. Le discussioni nei due Vertici di Biarritz e di Nizza (quest’ultimo turbato da manifestazioni di contestatori) hanno messo in luce resistenze e rivendicazioni: si sono raggiunte alcune soluzioni di compromesso, ma complessivamente i risultati sono giudicati insoddisfacenti.

Acquista il Quaderno