IL PRETESO «SILENZIO» DI PIO XII E L’OLOCAUSTO

Quaderno 3645

pag. 230

Anno 2002

Volume II

La leggenda nera del «silenzio» di Pio XII nei confronti dell’Olocausto, nata da un’opera teatrale, Il Vicario di Hochhuth, è stata ripetuta per molti anni; anzi dura tuttora, con la differenza che oggi è presentata, attraverso i media, con una verniciatura pseudo-storica. In questa direzione si muovono alcuni libri pubblicati negli Stati Uniti in questi ultimi anni. Non vorremmo che questo nuovo attacco a Pio XII avesse come scopo inconfessato quello di coprire le gravi responsabilità che ebbero gli Alleati nella consumazione dell’Olocausto. Chi cerca di colpire il Papa per motivi ideologici o politici dovrebbe sapere che la verità storica non può essere addomesticata o nascosta.

Acquista il Quaderno