«IL PICCOLO PRINCIPE» E LA BIBBIA

Quaderno 3955

pag. 79

Anno 2015

Volume II

04.04.2015

Il Piccolo Principe è il capolavoro di Antoine de Saint-Exupéry. Pubblicato 70 anni fa, è uno dei libri più letti nel mondo. Dopo la Bibbia, ha il secondo posto in classifica insieme a Pinocchio di Collodi. È stato tradotto in 220 lingue e perfino in alcuni dialetti. In Italia è costantemente presente nelle classifiche dei libri più venduti. Oggi c’è una novità. Uno scrittore, Enzo Romeo, ha cercato minuziosamente e ha trovato il sostrato biblico, che è sotteso al racconto, e ha pubblicato Il Piccolo Principe commentato con la Bibbia. Dallo studio appare che, sebbene nei suoi scritti non nomini quasi mai Gesù e nemmeno parli esplicitamente di fede, Saint-Exupéry allude a numerosi testi biblici, ora stampati a fronte del testo della fiaba. Ed è una sorpresa che aumenta il pregio del Piccolo Principe, un libro di altissimo significato umano e spirituale.

Acquista il Quaderno