IL PATTO DELLE CATACOMBE

Quaderno 3972

pag. 542

Anno 2015

Volume IV

26 dicembre 2015

Al termine del Concilio Vaticano II, il 16 novembre 1965, 57 Padri conciliari sottoscrissero il «Patto delle Catacombe»: un impegno a vivere lo spirito del Vangelo e del Concilio come «Chiesa dei poveri», per essere — come desiderava Papa Giovanni — una Chiesa «serva e povera». Ne furono promotori, tra gli altri, Helder Câmara, Himmer e Bettazzi. Il card. Lercaro propose al Concilio di assumere come idea dominante «il mistero di Cristo nei poveri»: era la prospettiva più originale e profetica emersa durante il Concilio Vaticano II. Oggi, nel 50° anniversario del Concilio, il Patto è riemerso con Papa Francesco: il programma pastorale del suo pontificato si può riassumere come l’impegno «per una Chiesa povera e per i poveri».

Acquista il Quaderno