IL MAESTRO DI CAMUS. RIFLESSIONI SU JEAN GRANIER (1898-1971)

Quaderno 3697

pag. 53

Anno 2004

Volume III

Forse non si può comprendere fino in fondo l’opera di Albert Camus, almeno nella sua genesi, se non ci si accosta alla figura e all’opera di Jean Grenier, professore di filosofia del grande scrittore francese. In particolare la lettura del suo libro Isole rappresentò per l’allievo una «scossa» e, insieme, una «rivelazione»: esso dava conto di un’inquietudine che i pur piacevoli «nutrimenti terrestri» del giovane Camus non riuscivano a sopire. L’indagine dello scrittore proseguirà nella direzione dell’assurdità della vita umana, segnata dalla sofferenza e dalla morte. Grenier invece giungerà a una conclusione di segno differente: «L’uomo non basta a se stesso. È meglio riconoscerlo per andare oltre e cercare altrove il pieno che corrisponde a questo vuoto».

Acquista il Quaderno